BENEFICI DEI BENDAGGI:

• rassodanti;
• disintossicanti;
• riducenti o lipolitici;
• anticellulite.
I bendaggi vengono effettuati mediante l’utilizzo di garze, preferibilmente di cotone leggero elasticizzate che vengono imbevute di principi attivi specifici per l’inestetismo da trattare. Il processo chimico alla base di questo trattamento è l’osmosi che, per definizione, prevede il passaggio di solvente da una soluzione meno concentrata ad una più concentrata. Questo trattamento può agire, quindi, rilasciando alla pelle i principi attivi contenuti nel bendaggio, oppure, mediante le formulazioni applicate direttamente sul corpo, possono, al contrario, assorbire le tossine.

TIPOLOGIE DI BENDAGGI:

• freddi
• caldi
Phito benda o bendaggi a freddo sono vasocostrittori, contrastano la vasodilatazione e sono utilizzati principalmente per ridurre il gonfiore, la cellulite e la pesantezza degli arti inferiori, applicati su gambe glutei, pancia e girovita migliorano il sistema circolatorio, linfatico e il metabolismo. Sono utilizzati inoltre come rassodanti ed anticellulite.
Caldo benda o bendaggi a caldo, invece, sono vasodilatatori, aumentano la sudorazione e stimolano la circolazione periferica. Grazie alla temperatura elevata i tessuti adiposi vengono stimolati e il metabolismo dei grassi ne trae benefici. Ecco perché i bendaggi a caldo, oltre ad essere disintossicanti, a differenza di quelli a freddo , sono utilizzati per contrastare la cellulite o come riducenti; gli estratti di quercia ed edera in sinergia con l’infuso di capsicum agiscono sui tessuti ridonando giovinezza e compattezza.

APPLICAZIONE:

Le garze elasticizzate imbevute del liquido specifico devono essere ben aderenti al corpo ( gambe addome o braccia), per garantire anche l’azione compressiva moderata. I tempi di posa sono di circa 20/30 min durante i quali la paziente sta rilassata sul lettino. Il trattamento è piacevole e non invasivo, non ha effetti collaterali o controindicazioni degne di nota. Al termine del trattamento la paziente tampona leggermente e può riprendere le quotidiane attività nell’immediatezza. Il trattamento va eseguito almeno due volte a settimana permane un senso di fresco e leggerezza nelle 2 /3 ore successive e di solito vengono associati a massaggi o pressoterapia.